Claude Barzotti

Amami

Play

Perchè
mi viene voglia
adesso di parlare
un po' ci credo
un po' tanto per fare
insieme noi due si
si può provare
cadere
come due foglie
libere e leggere
come aquiloni
pazzi verso il mare
se vuoi di più
se lo vuoi fare tu
volare
come due uccelli
contro l'uragano
come velieri persi da lontano
senza paura dandoci
la mano
amami, amami, amami, amami...
Ballare
chiudere gli occhi
e non dover sognare
perchè sei vera
perchè tu sei qua
non voglio un sogno
voglio la realtà
rischiare
proteggerti da me potrei sbagliare
studiarmi un po' di più
per migliorare morire un po'
poi nascere con te
Amami,
come un film in bianco e nero ma pulito e sincero come tanti anni fa
Amami,
come un seme per terra che sopporta la guerra e che poi fiorirà
Amami.
e come un sacrilegio fare al mondo lo sfregio di tenerti per mano
Amami
e fermare le ore respirando l'amore che respito mi da
Amami
e fermarti il destino sul mio seno e la bocca addolcirti il cammino
Amami
e decidere io se sei stanco o sei Dio ma comunque sei mio
Amami
e mangiare la mela fare ancora peccato perchè amare si può
Amami
e svegliarti al mattino come fossi un bambino coccolandoti un po'
Amami, amami, amami, amami...
ancora più forte,
forte amami